Regali Natale 2011


Ebbene si regali consegnati!

Quest’anno visto il momento di crisi generale ho deciso di dare una piccola svolta ai miei regalini di natale….perchè non farli con le mie mani?

E’ stato un lavoro lungo e faticoso, ma vedere gli occhi sorpresi di parenti ed amici e le telefonate di complimenti ti riempie così tanto di gioia che tutte le fatiche svaniscono….

Ok ok amici vi svelo il segreto….quest’anno ho fatto marmellate e biscotti!!

 

Per le marmellate ne ho preparata una dolce con pere ed arance ed una invece per formaggi stagionati alle mele speziate.

Le ricette per ora le mantengo segrete…sia mai che svolto nella vendita 🙂

Invece vi do la ricetta dei biscotti tranquilli, veramente semplice e di gran effetto.

Ho versato in una terrina 250gr di farina, 2 uova, 100gr di zucchero, 100gr di burro sciolto e 1/2 cucchiaino di lievito.

Ho mescolato il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo, ho aggiunto le gocce di cioccolato (io come al solito ho fatto ad occhio), una bustina di mandorle tritate e ho lasciato riposare in frigo per circa mezz’ora.

Una volta tirato fuori l’impasto dal frigo ho preparato delle palline con le mani schiacciandole un pochino sulla teglia (mi raccomando usate la carta forno).

Cuocete il tutto a 180° per circa 20 minuti.

I miei nipoti son stati felici dei biscotti…e voi?

Pizza e panzerotti


Come tutti ormai saprete domenica scorsa mi sono data alla pasta della pizza!

Sono troppo fiera di me stessa….come prima volta niente male direi.

Innanzitutto per la preparazione dell’impasto ho messo 500gr di farina a fontana e ho nel buchino in mezzo ho messo 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale.

Nel frattempo ho sbriciolato un panetto di lievito di birra in 1/2 litro d’acqua calda (direi più tiepida che calda)…ed ho iniziato ad aggiungere l’acqua un pochino per volta alla farina….mi raccomando un pochino per volta altrimenti vi finisce tutta fuori dalla tavola…

Così ho iniziato lavorare la pasta sulla tavola, una volta formata la “palletta” l’ho messa in una ciotola, coperta con una canovaccio umido e un plaid…e colpo di grazia messa a crescere vicino al termosifone.

Dopo 3h la pasta era diventata il doppio…ero felice come non mai…credetemi sono cose che danno soddisfazioni…ahahahaha

Con metà impasto ho fatto due classicissime margherite, ma con l’altra metà ho voluto sperimentare dei panzerotti fritti!

Ho steso con il mattarello dei piccoli dischi non troppo sottili, e ne ho farcito una metà con polpa di pomodoro e dadini di mozzarella…con le dita ho bagnato il una metà del bordo e incollato insieme all’altro creando una mezza luna.

Una volta caldo l’olio, ho fritto i panzerotti per circa 5 minutini per lato. Et voilà il gioco era presto fatto…

Per la foto vi chiedo scusa….sono riuscita a fotografarne uno solo strappandolo tra l’altro dalla bocca dei miei invitati!! ahahahahah

Bocconcini di pollo aromatizzati al limone


Sempre per il palato sopraffino di Chicca volevo sperimentare una nuova ricetta e guardando qua e la mi è venuta l’idea di creare una marinatura un pò particolare per il mio polletto….

Volevo marinarlo al limone ma non sapevo bene come, ho preso il succo di due limoni e l’ho sbattuto con la frusta con un pò di farina…ho creato una pastella molto morbida, mi raccomando mantenetela liquida…

Ho aggiunto del pepe, del peperoncino, sale e del rosmarino….la mia pastella però era troppo acida così ho aggiunto due cucchiai di miele d’acacia per ammorbidire un pò il sapore…infine ho tagliato a tocchetti il pollo e l’ho lasciato marinare per una mezzoretta in frigo….

Ora c’era il problema cottura….inizialmente ho pensato di cucinarlo in una padella alta con il fondo doppio, così ho messo a rosolare della cipolla in pò di olio di oliva, ma quando ho aggiunto il composto si è iniziato subito ad attaccare tutto nonostante il fuoco fosse basso creando una sorta di pappa…al volo ho spostato tutto in una padella antiaderente e ho continuato la cottura…Il pollo era pronto, ma la cosa che più di tutti non mi ha convinto è stata la “gelatina” che la mia marinatura, in fase di cottura, mi ha creato…Il pollo era molto buono, ben speziato e con un retrogusto piacevolmente piccante, ma vi consiglio caldamente di scolare il pollo prima di metterlo in padella!!!

Cmq Chicca ha detto che era buono 😀

Uova sode ripiene con contorno di zucchine in pastella marchigiana


Ieri sera avevo una fame assurda più di oggi…così ho deciso di preparare una cenetta “leggera leggera” ahahahah cmq era buonissima!!! 😛

Prima di tutto ho messo a cucinare le uova per 10 minuti…Dai su che lo sanno tutti come si fa un uovo sodo!!!

Mentre le uova erano in cottura ho preparato la pastella marchigiana….ovvero ho preso 3 uova e le ho sbattute con la farina, mia madre fa sempre ad occhio…io pure…quindi voi fate le stesso!sbattete gli ingredienti con una forchetta facendo in modo che non si creino i famosi grumetti; una volta amalgamato bene il tutto aggiuntete un pò di birra e continuate a sbattere…anche qui non vi preoccupate di sbagliare le dosi, al massimo aggiungete altra farina per far rapprendere l’impasto, che dovrà risultare comunque un pò denso….Una volta pronta la pastella tagliate a lamelle le zucchine (io uso sempre il pela patate ;)) ed aggiungetele all’impasto.

Preparate la padella con l’olio per friggere e quando questo sarà pronto iniziate a friggere le zucchine. Utilizzate un cucchiaio da cucina e adagiate con calma l’impasto nell’olio; per girare la frittellina e scolarla utilizzata una bella SCHIUMAROLA come diceva sempre nonna Elsa!!! (il mestolo forato)

Una volta fritte le zucchine iniziamo a preparare il ripieno delle uova…..è davvero semplice. Ho tagliato le uova a metà, ho preso i rossi (mi raccomando fate molto piano questa operazione altrimenti rompete i bianchi) e li ho messi in una terrina (mamma mia quanto fa chef la terrina!!! ahahah). Ai rossi ho aggiunti tonno, olio extravergine d’oliva e salsa di soia, poi ho amalgamento il tutto fino a farla diventare una bella cremina. Dopodichè ho farcito per benino le uova con le mie manine sante….

Cari buon appetito a tutti 🙂

ps: secondo me al ripieno delle uova si potevano anche aggiungere dei capperi….che ne dite?? vabbè ci provo la prossima volta