Tagliata alla Lacrima di Morro


Beh direi che ogni tanto una semplice ricetta sia la cosa megliore…

E quindi che meglio di una semplicissima tagliata?!

Vi giuro che è stato semplicissima….ho messo a scaldare un filo d’olio in una padella antiaderente…quando ho visto che l’olio era ben caldo ho adagiato pian piano la carne…Ragazzi scusate, ma la tagliata è la tagliata….va trattata come una signora!

Cosa fondamentale è non bucare la carne, altrimenti perde i liquidi e si asciuga troppo… quindi per girarla ho usato delle pinze! 😉

L’ho fatta cuocere veramente per 1 minuto a lato (tutti e 4 i lati) e alla fine l’ho spruzzata con il fantastico vino che mi ha regalato mio padre (se solo sapesse che l’ho utilizzato per cucinare…vabbè meglio non pensarci!)

Come contorno ho preparato le mie solite patatine che trovate in questo link: Le patate come le faceva la mia mamma quand’ero piccola

Pizza e panzerotti


Come tutti ormai saprete domenica scorsa mi sono data alla pasta della pizza!

Sono troppo fiera di me stessa….come prima volta niente male direi.

Innanzitutto per la preparazione dell’impasto ho messo 500gr di farina a fontana e ho nel buchino in mezzo ho messo 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva e un pizzico di sale.

Nel frattempo ho sbriciolato un panetto di lievito di birra in 1/2 litro d’acqua calda (direi più tiepida che calda)…ed ho iniziato ad aggiungere l’acqua un pochino per volta alla farina….mi raccomando un pochino per volta altrimenti vi finisce tutta fuori dalla tavola…

Così ho iniziato lavorare la pasta sulla tavola, una volta formata la “palletta” l’ho messa in una ciotola, coperta con una canovaccio umido e un plaid…e colpo di grazia messa a crescere vicino al termosifone.

Dopo 3h la pasta era diventata il doppio…ero felice come non mai…credetemi sono cose che danno soddisfazioni…ahahahaha

Con metà impasto ho fatto due classicissime margherite, ma con l’altra metà ho voluto sperimentare dei panzerotti fritti!

Ho steso con il mattarello dei piccoli dischi non troppo sottili, e ne ho farcito una metà con polpa di pomodoro e dadini di mozzarella…con le dita ho bagnato il una metà del bordo e incollato insieme all’altro creando una mezza luna.

Una volta caldo l’olio, ho fritto i panzerotti per circa 5 minutini per lato. Et voilà il gioco era presto fatto…

Per la foto vi chiedo scusa….sono riuscita a fotografarne uno solo strappandolo tra l’altro dalla bocca dei miei invitati!! ahahahahah

Pesce persico alla vodka


Cari un pò di giorni fa ho cucinato un semplicissimo, ma ottimo pesce persico…

Innanzitutto ho fatto soffriggere la cipolla in un pò di olio extravergine d’oliva, poi ho aggiunto i pachino tagliati a dadini.

Una volta asciugato un pò il “sughetto” ho aggiunto il persico, aggiustato di sale e pepe e lasciato cucinare a fuoco basso.

Una volta pronto il pesce ho aggiunto un pò di vodka e lasciato rosolare ancora una decina di minuti, alla fine ho spolverato il tutto con del prezzemolo fresco.

Vi giuro una ricetta velocissima, ma ottima!

Insomma a me piace 😉

Baci

Besciamella


Questa ricetta la scrivo principalmente per coloro che dubitavano nelle mie capacità…vedi Alessia!!!

Comunque per la mia lasagnetta ho preparato una fantastica besciamella.

Purtroppo per questa ricetta dovrò andar contro al mio qb e quindi vi dovrò dare le dosi precise…altrimenti mi incasinate il tutto ;P

Prima di tutto ho fatto sciogliere a fiamma bassa 50gr di burro, una volta sciolto ho aggiunto 50 gr di farina e ho amalgamato il tutto con una frusta.

Poi ho iniziato ad aggiungere, poco per volta, 1/2 litro di latte precedentemente riscaldato continuando a girare senza mai stancarmi!!! (non mollate…)

Non appena si iniziano a formare le prime bollicine ho calcolato altri 10 minuti di cottura, prima di spegnere aggiustate di sale, pepe e noce moscata.

Se la besciamella vi dovesse servire più densa aumentate di burro e farina, ma lasciate invariata la quantità di latte.

Come al solito vi consiglio di utilizzare lo spargifiamma e mantenere il fuoco sempre basso.