Stracotto


Come promesso eccomi qui con la ricetta dello stracotto….

Quando l’ho mangiato non ci potevo credere….il lavoro di mezzo pomeriggio era riuscito quasi alla perfezione… (devo pur sempre restare con i piedi per terra no?!)

Prima di tutto ho messo dell’ olio extravergine d’oliva in una padella con il fondo doppio (ho quasi coperto il fondo) e ci ho fatto rosolare  i pezzi di manzo.

Nel frattempo ho tagliato 1 cipolla e mezza in fettine molto sottili e l’ho aggiunte alla carne. Ho ricoperto il tutto con 1 bottiglia e mezza di passata di pomodoro, poi ho riempito mezza bottiglia con l’acqua e l’ho aggiunta al sugo. Per capirci la carne va completamente coperta dal sugo, ho aggiustato di sale e pepe e ho lasciato su fiamma moderata per 3 ore…si si avete capito benissimo 3 ORE!

Per l’occasione ho comprato uno spargi fiamma e devo dire che mi ha aiutato parecchio….:P

Potete mangiare lo stracotto sia da solo che come ho fatto io stasera….con delle fantastiche tagliatelle!!

Cari miei che cena…scusate ma mi sto ancora leccando i baffi da sola 😀

Vino in abbinamento…un bel bicchiere di Lacrima di Morro!

ps: per la scelta della carne adatta mi son fatta consigliare dal macellaio, ho chiesto carne per lo spezzatino, credo che mi avesse dato del bovino adulto…ma la parte la ignoro…scusate 😦

 

Sformato di funghi


In questo pomeriggio di diluvio universale mi son sentita improvvisamente ispirata in cucina…

Così ho deciso di darmi allo sformato di funghi e allo stracotto (è ancora sul fuoco…quindi vi scrivo tutto dopo cena :))

Per quanto riguarda lo sformato ho lessato le patate e le ho passate nello schiacciapatate raccogliendo il purè in una terrina.

Nel pomeriggio avevo comprato una confezione di funghi misti…li ho sciacquati e tagliati a dadini e messi a rosolare in padella con dell’olio extravergine di oliva, uno spicchio d’aglio in camicia e un peperoncino.

Una volta pronti ho unito i funghi al purè, al prezzemolo e ai tuorli d’uovo…..ho aggiustato di sale e pepe e nel frattempo ho montato a neve le chiare dell’uovo.

Per ultimo ho unito le chiare al composto…mi raccomando mescolate il tutto molto lentamente, con movimenti circolari dal centro verso l’esterno…mi raccomando è fondamentale altrimenti si smontano le chiare.

Ho messo il tutto in forno a 180°C per circa 40 minuti…et voilà il gioco è fatto!

Buon appetito a tutti 😀

La siracusana a modo mio


Amici miei dopo giorni e giorni di pigrizia eccomi qui a scrivere la mia ricettina di un pò di giorni fa….

Questa volta mi sono affidata alla mia Alba per l’ispirazione, ma come ogni volta c’ho messo del mio 😀

Innanzitutto ho tagliato mezza melanzana a dadini e l’ho messa in uno scolapasta con un piatto sopra per far andar via il liquido di vegetazione.

Nel frattempo ho fatto un piccolo soffrittino di aglio e alici a cui ho unito i dadini di melanzana sciacquati e asciugati. Una volta dorati ho aggiunto i pomodorini pachino tagliati a metà, i capperi e le olive…ho salato, pepato ed aggiunto un pò di peperoncino.

Ho aggiunto gli spaghetti et voilà il gioco è presto fatto 😀

buon appetito a tutti

Cosce di pollo alla senape


Ieri avevo proprio voglia di carne bianca, ma mi ero anche fissata di voler utilizzare la senape che Fabrizio c’ha portato da Dijon….

Come fare?!  mi sono messa a cercare un pò su internet e ho trovato questa fantastica ricettina…

Innanzitutto ho tagliato le cosce di pollo disossate in grossi pezzi, larghi circa 5 cm (misura del tutto indicativa); ho preparato la marinatura con il succo di un limone, 2 cucchiai di olio, un pò di erbe aromatica (a vostro gusto e piacimento) e ho lasciato marinare il pollo per circa 30-40 minuti.

Una volta marinati li ho sgocciolati e fatti dorare in padella con dell’olio. Dopodichè li ho spalmati con un pò (non esagerate) di senape da ambo i lati, impanati con il pangrattato e fatti di nuovo saltare in padella.

La ricetta che trovato in realtà parlava di burro….solo che secondo il mio modesto parere sarebbe risultato troppo pesante 😉

buon appetito a tutti

Alla prossima

bye bye

Patate come le faceva la mia mamma quand’ero piccola


Questa sera mi son voluta viziare con una ricetta che mia mamma faceva sempre a me e mia sorella Marta, ma che ad un certo punto misteriosamente ha smesso di fare….(Lallina non so se ultimamente ha ripreso a farle).

E’ estremamente semplice, ma come mi piace!!

Ho tagliato a dadini irregolari le patatine della campagna di Omar, ho fatto soffriggere due spicchi d’aglio (de Lina) in camicia  e lasciato rosolare a lungo i dadini di patate…

Una volta che le patate saranno belle dorate e “scrocchiarelle” aggiustate di sale ed il gioco è fatto!!! 😉

ripeto che le adoro, ed è il modo più veloce di cucinare le patate 😀

bye bye

Polpette di vitella al sugo


Eccomi di nuovo qui con una fissa che mi era venuta l’altra sera….volevo a tutti  i costi fare le polpette al sugo!

Innanzitutto ho preparato le polpette con carne macinata, uovo, pangrattato (??), sale, pepe e prezzemolo. Una volta amalgamato l’impasto ho preparato delle piccole polpettine, io preferisco le piccole perchè sembrano sempre tante!!!

Nel frattempo ho preparato il sughetto con salsa di pomodoro, appunto, cipolla e l’ingrediente speciale…il FELFELUCIUMA!! (spero di averlo scritto bene….chiccaaaaaaaaaaaaa)

Il felfeluciuma è una salsetta tripolina piccantissima…a me la prepara sempre la socera!! Gli ingredienti si sanno, ma è un semi mistero la preparazione…

Al sugo aggiungo le polpettine, aggiusto di sale, metto il coperchio, lascio cucinare per una decina di minuti e voilà la cena è pronta!!

Ma….perchè c’è sempre un ma nella vita e nelle mie avventure, appena metto in bocca le mie fantastiche polpettine capisco al volo che avevo commesso un errore madornale….non avevo dimentico di mettere nell’impasto il pane bagnato?! insomma alcune erano giuste ed altre delle piccole mattonelline…ahahahahah mi sono ammazzata dalle risate e non potevo non rendervi partecipi del mio errore!!

Ciao a tutti 🙂

ps: comunque il giorno dopo quelle avanzate e riscaldate al microonde erano perfette 😛

Rollè di pollo



Cari sabato a pranzo, visto che venivano i miei genitori a Roma, mi sono lanciata nella preparazione di un rollè di pollo.

Innanzitutto ho preso dal mio macellaio un bel rollè già pronto e chiuso nella sua retina 😉

Ho preparato un fondo di cottura con sedano carote e cipolla, margarina vegetale ed un pò di olio extravergine d’oliva e ho fatto rosolare il rollè in tutti i suoi lati.

Una volta che la carne era bella dorata ho aggiunto 1 litro di acqua e vino (erano 1/4 di vino e 3/4 di acqua)….un dado vegetale, un pò di noce moscata, sale e pepe qb…ho chiuso il coperchio e lasciato cuocere per circa 1 ora.

Mi raccomando non fate come me, tagliate la carne a freddo….altrimenti il risultato è quello che vedete in foto!! 😀

Cmq il sapore era fantastico lo stesso…scusate se me lo dico da sola 😛